News

“Giardino Alzheimer” inaugura l’architettura terapeutica.

Presso il Centro Servizi per la Terza Età “Francesco e Chiara” a Pavullo (MO), è stato inaugurato un percorso sensoriale all’aperto per anziani affetti da demenza. E’ la tappa conclusiva dell’opera di riprogettazione di tutta la struttura, ideata da Coo.Pro.Con.

“Giardino Alzheimer” è un percorso sensoriale e terapeutico all’aperto per anziani affetti da demenza, pensato sulla scia dei migliori esempi europei e assolutamente all’avanguardia per il territorio. Realizzato presso il Centro Servizi per la Terza Età “Francesco e Chiara” a Pavullo nel Frignano (MO), questo esempio di architettura terapeutica nasce su progetto dell’Architetto Erio Amidei di Coo.Pro.Con. “Giardino Alzheimer” migliora i disturbi comportamentali e cognitivi, grazie a un percorso ad anello, lungo circa 50 metri e dotato di sistema illuminotecnico, studiato per ridurre il girovagare degli anziani e condurli a 4 zone di interesse con panchine per la sosta: la stimolazione sensoriale è affidata a fiori e piante (vista e olfatto), a una fontana con acqua scorrevole, a voliere e diffusori acustici per la musicoterapia (udito), a uno spazio per la coltivazione di ortaggi (terapia orticolturale).

Presso il Centro Servizi per la Terza Età “Francesco e Chiara” a Pavullo (MO), è stato inaugurato un percorso sensoriale all’aperto per anziani affetti da demenza. E’ la tappa conclusiva dell’opera di riprogettazione di tutta la struttura, ideata da Coo.Pro.Con.

 

“Giardino Alzheimer” è un percorso sensoriale e terapeutico all’aperto per anziani affetti da demenza, pensato sulla scia dei migliori esempi europei e assolutamente all’avanguardia per il territorio. Realizzato presso il Centro Servizi per la Terza Età “Francesco e Chiara” a Pavullo nel Frignano (MO), questo esempio di architettura terapeutica nasce su progetto dell’Architetto Erio Amidei di Coo.Pro.Con. “Giardino Alzheimer” migliora i disturbi comportamentali e cognitivi, grazie a un percorso ad anello, lungo circa 50 metri e dotato di sistema illuminotecnico, studiato per ridurre il girovagare degli anziani e condurli a 4 zone di interesse con panchine per la sosta: la stimolazione sensoriale è affidata a fiori e piante (vista e olfatto), a una fontana con acqua scorrevole, a voliere e diffusori acustici per la musicoterapia (udito), a uno spazio per la coltivazione di ortaggi (terapia orticolturale).